domenica 2 settembre 2012

Il terremoto non è dell'Emilia, è della bassa modenese e basta



Forse qualcuno sa, forse qualcuno fa finta di non sapere.
Il sisma ha segnato l'Emilia, dicono tutti. Ha colpito l'Emilia, scrivono tutti.
NON E' VERO. 
Il terremoto si è abbattuto sulla bassa modenese ed il basso mantovano e BASTA! Non l'Emilia, non Modena.
Sono stata qualche giorno fa nella zona di Modena sud: a nessuno frega un cazzo del terremoto, nessuno mi ha saputo dire con precisione quando c'è stato e, cosa più vergognosa, ci stanno facendo dei gran soldi sopra.

Le case a piano terra vanno a ruba e,  già che parliamo di ladri, un bilocale a Corlo, una frazione che fa sembrare New York Mortizzuolo, può costare  fino a 800 euro d'affitto.
Nemmeno a Milano, fidatevi.

E poi ci aspettiamo "gli aiuti" dagli altri, ma se non abbiamo nemmeno quelli dei nostri conterranei, via! 
Sono convinta che ci saranno le brave persone che si sono prodigate, ma questa dovrebbe essere la norma e non l'eccezione.

Il modenesi col cuore in mano! Ma 'ndove??



3 commenti:

  1. Come mai la notizia non mi sorprende più di tanto? Tutto il mondo è paese, purtroppo, soprattutto in Italia.

    RispondiElimina
  2. Non mi meraviglia, nel terremoto Umbro-Marchigiano, '97-'98, molti si fecero praticamente "ricostruire" la casa a spese dello Stato, case di uno o due piani nelle quali un'unica crepa, superficiale, ha fruttato altri due o tre piani. Sono invece passata qualche mese fa dalle parti di Serravalle di Chienti e ho visto con orrore una lunga fila di case in legno strutturale, le stesse che hanno sostituito gli iniziali container in lamiera.

    Sono stata assente mio malgrado, mi scuso :)

    RispondiElimina
  3. Ha ragione ff0rt: non sorprende che ci si azzanni anche tra conterranei.
    Missi, bentornata!

    RispondiElimina