lunedì 2 agosto 2010

Remake: Madò che palle (sempre valido)




Sì, è vero. Sui propri blog uno può scrivere ciò che vuole. E fin qua ci siamo. 



Gironzolando qua e là per blog, soprattutto tra quelli che sono nella cartella Preferiti, mi son fatta du palle che non avete un'idea. Ora: non dico di essere la più perspicace, divertente, originale tra i blogger, ma escludo di essere una pizza.



Ci sono quelli con le poesiole. Belle, eh, ma cazzo tutti i giorni! Che uno poi non sa cosa vuol dire, cosa vuole comunicare. Versi strazianti, sembrano richieste d'aiuto. Se chiedi cos'hanno non ti rispondono. Troppo eterei... non puoi capire...no! (appoggiati allo stipite della porta con il braccio sulla fronte) salvati tu...io resto qui... Insomma, i polpettoni di Mario Merola gli fanno 'na pippa.





Poi ci sono i dissacratori. Ne ho beccato uno che asserisce di non sapere cosa si festeggia nel giorno della memoria. Indovinate cosa gli ho detto?



Tra questi, ci sono quelli che mandano a fanculo tutti, vorrebbero vedere tutti morti, se fai un commento ti dicono che tua madre....ci siam capiti.





E ci sono quelli che ti raccontano per filo e per segno la cosa più banale: apro il frigo che cigola perchè ha otto anni (ricordo quando mio padre lo comprò ai grandi magazzini con lo sconto 20), e si accende la luce dentro. Il salame è lì e sembra quasi invitarmi. Vicino al salame, giace la mortadella e, di fianco, la caciotta. Ma non quella affumicata, no, quella naturale, a pasta filante.



Oppure sono quelli che vanno di "e lui m'ha detto", "ed io gli ho detto", "ma lui m'ha risposto", " al che io non ho potuto non  fargli notare"...



Cioè, io non le ho, ma le avessi, se me le mettessero in frullatore, garantito, preferirei. Piuttosto.





Infine ci sono quelli che hanno il blog rapace: devono cuccare. Sono in internet 24 ore su 24. Come fanno non si sa.





Tra i rapaci, ci sono quelli che vogliono riconquistare l'ex e hanno fatto in modo che qualcuno gli abbia passato l'informazione. In questi blog ti senti come un imbucato ad una festa: senza invito. E' un dialogo tra il mollando ed il mollatore. A volte è un monologo. L'ex non visiterà mai quel blog. Di quello che dice o fa il blogger suo ex se ne sbatte a neve.



 





 



Okay. Tenete pure il blog che volete. Ma permettetemi, ogni tanto, di sbadigliare.





P.S.: dopo questo post, si accettano  commenti sul mio blog con  serafica rassegnazione.



 

13 commenti:

  1. ciao...hai ragione, non è un bel periodo per i blog!!!comunque carino ed in parte vero questo post !!Una curiosità : io rientro in qualcuna di queste categorie ???o in quale altra ?ciao.... e grazie (per  la eventuale risposta)filemazio

    RispondiElimina
  2. utente anonimo2 agosto 2010 03:19

    mi hai fatto fare non poca autocrotica in effwetti (vabbè che non aggiorno da non so quando...)Personalmente se proprio devo trovare un difetto al tuo blog direi che è a singhiozzo (senti chi parla... ehm....) ma per il resto lo trovo decisamente piacevole. sappi che anche se non comento ti leggo ;)paleomiki sloggata

    RispondiElimina
  3. @File: trovo il tuo blog chiaro, espressivo, vario. Peccato quella faccia da vecchio saggio che ti ritrovi, ma pazienza :-)@Paleo: anch'io ti seguo, ma non riesco più a commentare da quando ti sei "spostata"....

    RispondiElimina
  4. Non ho capito una cosa: ma cosa ce li hai a fare tutti sti blog tra i preferiti?

    RispondiElimina
  5. @Rebus: e se no di chi sparlo?

    RispondiElimina
  6. Sono salvo. Il mio blog non è tra quelli che hai indicato. Ma non sarà nemmeno tra i tuoi preferiti. Ma poi, se ti annoiano tanto, che ci stanno a fare lì? In ogni caso, sempre meglio di Facebook...

    RispondiElimina
  7. ahahahahahah...io non so in quale categoria rientro... il tuo blog è carinissimo... penso però che ognuno abbia un blog per scriverci ciò che vuole... basta andare avanti se ci disturba ciò che scrive no? comunque anche io penso sia meglio il blog di facebook

    RispondiElimina
  8. Non voglio nemmeno immaginare in che tipologia rientro eheh però posso dirti che ci sono blog che evito come la peste.. in particolare non amo chi fa copia incolla di notizie, poesie e quant'altro.. trovo che sia impersonale e abbastanza inutile.. poi ogniuno può fare del proprio blog quello che vuole ma di certo non li terrò tra i preferiti :)Fai buone vacanze Pitumpina!!Un bacio grande

    RispondiElimina
  9. Ammettilo: questo post te l'ho un po' ispirato io. Ma la categoria mia non la trovo. Allora sono interessante! E vai!

    RispondiElimina
  10. Lab: il tuo sito è interessantissimo e lo sai.Pirata: Il tuo blog sei tu: verace.

    RispondiElimina
  11. ci sono quelli che usano il blog per dire quello che nella vita reale non sono capaci a dire, come colleghi o presunti amici e sono affetti dalla più grave forma di codardia. Ci sono quelli che lo usano per litigare e ci sono i narcisisti feroci, che a modo loro (e loro malgrado) sono anche divertenti.

    RispondiElimina
  12. ...Ogni tanto raccontando un episodio voglio usare il discorso diretto perchè mi sembra appropriato...Oddio, spero di non essere una blogger straziante, se no meglio renderlo privato hahahaha!Un bacione!Nadia

    RispondiElimina