lunedì 17 maggio 2010

Ad un amico




Le Mani della Madre




Tu non sei più vicina a Dio di noi;
siamo lontani tutti.
Ma tu hai stupende

benedette le mani.
Nascono chiare in te dal manto,
luminoso contorno:
io sono la rugiada, il giorno,
ma tu, tu sei la pianta.




Rainer Maria Rilke

2 commenti:

  1. Una poesia, quasi una preghiera.Lieta serata Pit, baci :)

    RispondiElimina
  2. Un bellissimo pezzo Sabrì, mi ha commosso...

    RispondiElimina