mercoledì 14 aprile 2010

SERENO VARIABILE

Sono una a cui piace conoscere le cose del mondo ed essendo entrata in contatto con delle persone che credono nella disciplina yoga, spesso ascolto le loro ideologie, i loro credi, le loro argomentazioni.


Addirittura di recente son stata ad Abano Terme per un'esposizione yoga sulla pace.


Sinceramente e fino al sole d'oggi la cosa non m'acchiappa e, pur nella consapevolezza che lo yoga è pratica antica e seria, non mi convince. Soprattutto non capisco come, in Italia, chi pratica yoga possa sentirsi cattolico. E con la reincarnazione, ad esempio, come la mettono? Alla mia domanda la risposta è stata vaga.


Dicono che le persone non sono stronze ma ignoranti, cioè ignorano, che non conoscono. Bene, ho detto, ma se uno ti fa del male cosa gli gridi dietro "stronzo" o "ignorante"? Anche qui la risposta è stata imprecisa.


Ci sono ancora mille perplessità che accompagnano la mia religione con la quale devo far pace e non posso, al momento, abbracciare pratiche che sento lontane e che, a mio modesto avviso, non appartengono a noi occidentali.


Ma rispetto profondamente chi, per consolarsi e darsi delle spiegazioni esistenziali, si aggrappa ad un credo e si sente più sereno.



 

10 commenti:

  1. " ... E' più facile morire per una religione che viverla assolutamente ... "[Jorge Luis Borges]Baci Pit :)

    RispondiElimina
  2. condivido in pieno, il pensiero. Sia che qualunque credo, purchè legale e serio, vada rispetto...sia che le cose, possono essere le migliori possibili ma, se non ci convincono....non ha senso insistere

    RispondiElimina
  3. guarda non ne capisco nulla di ciò. ma se servirebbe a rilassarmi lo praticherei subito

    RispondiElimina
  4. E perché non dargli dello stronzo ignorante insieme? ;-PBaci e buona domenica

    RispondiElimina
  5. E' già difficile cercare il bandolo della propria realtà spirituale, per cui evito di giudicare il prossimo, ma mi trovo in accordo con molte delle cose che dici.

    RispondiElimina
  6. Non pratico yoga, ma non capisco il nesso che hai creato tra lo yoga e la religione. Alla fine è solo una pratica con una serie di esercizi che tende a unire a controllare e a migliorare il nostro noi stessi sia fisicamente che mentalmente. Dato che non tutti siamo uguali alla fine ci sono metodiche diverse per ognuno di noi ma tutte finalizzare al raggiungimento del medesimo scopo. Quindi non ci vedo niente di religioso ma li vedo come esercizi, tecniche che si possono assimilare a quelli che comunemente vengono fatti in palestra. A qualcuno può sembrare una filosofia, ma è solo una pratica a migliorare il nostro stato psicofisico.

    RispondiElimina
  7. Io e l'italiano non adiamo a braccetto, spero di essere stato comprensibile a parte gli errori ^__^In genere non rileggo quello che scrivo.....

    RispondiElimina
  8. E' qui che sta l'inghippo. L'hata yoga è una disciplina religiosa che, ad esempio, crede fermamente nella reincarnazione come evoluzione dell'anima. Molti praticanti sono cattolici.... sono stata spiegata? :-)

    RispondiElimina
  9. Noi Occidentali..è un concetto alquanto complesso da poter districare in poche parole.Non parlerei di cultura occidentale perchè quella è soggettiva mentre le persone sono individuali benchè abbiamo influnze dalla società che hanno intorno.Buona ricerca ^_^

    RispondiElimina