giovedì 10 dicembre 2009

Siete falsi




Non ho mai ricevuto tanta solidarietà come da quando mi hanno licenziata e stanno rincarando la dose adesso che mi sono lasciata col mio compagno. E' quella fratellanza che molte donne danno ad altre donne nei momenti sfigati della vita.
Cioè, se le vedono felici e contente non c'è dubbio che si avvicinino e ti dicano "Ti vedo in forma, si vede proprio che stai bene!".
Ti vengono sotto quando sei in un periodo "cesso", tipo sei stata dal parrucchiere e sembri un paggetto, hai dei chili in più oppure trenta centimetri di filo spinato sulle gambe. C'è sempre quella che ti dice "Cazzo hai fatto ai capelli?" oppure "Mamma mia se ti sei allargata!".

Insomma, ci sono le carpe diem dell'attimo "NO", te lo spiattellano in faccia, ti rigirano il coltello nella piaga e ci spargono sale.

 Voi ci credete se vi dico che in tre anni e mezzo non mi hanno mai mai mai chiesto nulla di me e di lui? Un come va tra voi, una cavolata qualunque. Nisba. Ci ignoravano ostentatamente e, lo intuivo, ci invidiavano molto.  Non chiedendo niente era come non ufficializzare la nostra storia, non considerarla, non renderla reale.

I  maschietti, invece, si erano sentiti offesi perchè io non ero più "sulla piazza" e loro non potevano più farmi le battutine a sfondo sessuale. Vi lascio immaginare da che razza di infelici ignoranti meschini paesanotti ero circondata.



Io non avevo certamente bisogno della loro approvazione ed adesso, men che meno, delle loro false ed ipocrite manifestazioni di solidarietà. Non m'interessa minimamente che mi dimostrino dispiacere che so non essere sincero, anzi, ci stanno godendo parecchio e, se proprio avevano da mettermi in guardia su di lui, potevano farlo quando era tempo, adesso è inutile. L'amicizia si dimostra quando è il momento, non a scoppio ritardato.



Ieri ho messo a posto un  pò di gente, non voglio più sentire nemmeno la mosca che vola sulle mie faccende private e, se ancora qualcuno di loro non ha capito e mi legge, vorrei fosse chiaro che mi hanno stufato e che devono rispettare i sentimenti della gente. Guardate, cambio anche giorno per fare la spesa così spero di non incrociarvi più. Quello che avete da dire a lui, ve lo ripeto, se avete le palle, cosa improbabile, glielo dite in faccia, okay??

So che per voi il rispetto è un concetto astratto, voi che ancora al mattino dovete offrire il lato B  a quei negrieri che vi fustigano e per mia fortuna io sono lontana mille miglia dal vostro orrendo cosmo, fatto di gente deprimente come voi.
Ho i miei problemi, senz'altro, ma non baratterei la mia vita con la vostra nemmeno per tutto l'oro del mondo perchè siete falsi come una banconota da venticinque euro.
Quindi....

 



....TOGLIETEVI LA MASCHERA E FATELA FINITA!
 

15 commenti:

  1. Omnia munda mundis.
    Per chi è abituato ad esprimere opinioni sincere e a considerare tutti allo stesso modo è un duro colpo accorgersi della falsità che alberga in certi cuori...è puro il mondo dei puri ma s'impara pian piano anche a gestire e considerare la mediocrità per quel che è.
    L'amicizia è un bene raro, così raro che i veri amici nn dovrebbero mai superare il numero delle dita di una mano ;)

    Baci Pit :)

    RispondiElimina
  2. ahahaha è successo anche a me. Mollato il fidanzato con il quale mi sarei dovuta sposare, improvvisamente un sabato sera (dopo che mi aveva chiuso fuori di casa perchè in ritardo sul coprifuoco, manco i miei genitori eh), improvvisamente ho scoperto che a tutti stava molto sul cazzo. Non ho fatto altro che mandare loro la mail sua per dirgliele in faccia.

    mah.

    successivamente mi sono anche liberata di altre zavorre.

    continua ad andare a fare la spesa lo stesso giorno. a testa alta perchè mi pare tu non abbia nulla da nascondere.

    RispondiElimina
  3. Fregatene.

    la migliore vendetta sarà la tua - inevitabile - felicità.

    RispondiElimina
  4. Le donne, quando ci si mettono, sanno veramente essere cattive...
    Un abbraccione.

    RispondiElimina
  5. ...sicuro che sotto quella maschera non ne abbiano già un'altra di riserva?

    RispondiElimina
  6. Da qualche parte ho letto che è molto più facile condividere il dolore altrui che non la gioia. Purtroppo la felicità degli altri dà un pò di fastidio, soprattutto a chi non ne ha di propria o non sa riconoscerla.  Passerà anche questo momento e riuscirai a guardare tutti con tranquillità e sicurezza. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Confermo che i veri amici non si vedono quando le cose vanno male, ma quando le cose vanno bene.

    Quando qualcosa ti va davvero molto bene capisci subito chi è invidioso e chi è felice per il tuo successo.

    RispondiElimina
  8. Sei proprio stupida. Il tuo ex esce già con un'altra e non si nasconde nemmeno. Visto in macchina con una che non è del paese, castana chiara. Se non ci credi chiedi a chi vuoi.

    RispondiElimina
  9. Carissima Anonimo, il suo ex esce con un'altra.

    Ma anche la sua ex (ovvero la scrittrice di questo blog) se vuole può uscire con un altro, e questo altro sono io.

    Anche io non sono del paese, anche io ho i capelli castani e- quanto a macchina - ho pure una bella fuoriserie.

    Putroppo ancora non mi ha detto di sì, ma non dispero, ed ho intenzione di continuare a chidere.

    RispondiElimina
  10. ..."ma non baratterei la mia vita con la vostra nemmeno per tutto l'oro del mondo "....
    bellissimo! hai carattere, hai dignità,
    meriti tanto dalla vita!
    non mollare!!!!!!
    un abbraccione
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  11. Nel ricordare il posto da cui t'hanno licenziata non c'è una sola parola di rammarico. Solo frasi di profonda delusione e rabbia. Capisco che il periodo non sia dei migliori, e la situazione pesi, Ma vaffanculo: tu hai vinto alla lotteria con quel licenziamento! Cristo che posto di merda. E guarda un po', è svanito anche il tuo compagno dalla tua vita, anch'egli tuo collega. Sei stata liberata da un incantesimo malvagio, altro che.

    RispondiElimina
  12. Sono daccordo in toto...............................................................

    RispondiElimina
  13. pessima figura questo utente anonimo.

    ma poi eh può essere anche una collega non è che se salgo in macchina con qualcuno gliela do istantaneamente.

    su dai sei davvero triste.

    RispondiElimina
  14. Secondo me qualcuno ha voluto farmi del male ancora una volta. Se queste sono le sue soddisfazioni, non ho nulla da aggiungere.
    Sarebbe come sparare sulla Croce Rossa.

    RispondiElimina