lunedì 14 dicembre 2009

Pitunpi - il cartone animato

Vi ho mentito.

Non è vero che non sono invidiosa. Lo sono eccome. Degli STR...

VOGLIO ESSERE STR.....! Vi prego di aiutarmi a fare un corso accelerato di
bastardaggine
senza ritorno allo stato babbeo che fin dalla nascita mi ha fasciata come un guanto stretto stretto.
Pure quando m'incazzo se uno arriva e mi dice una parolina qualsiasi io mi sciolgo. Non è normale. Il bello è che il contrario di STR non è BUONA, io non sono "buona", io sono fessa. Essere buoni è un'altra cosa, significa essere nobili d'animo ma conoscere anche dei limiti, io sono NO LIMITS, soprannominatemi SECTOR d'ora in poi!

Quando uno mi conosce, dopo un pò fa: "e pensare che..." ed io continuo per lui, alzando gli occhi al cielo "...sembravo così tosta" e l'altro "eh infatti... invece....". E invece... che ti devo dire.
Ultimamente è un coro gospel. Ho deciso di riunirli e fare un bel concerto di Natale, io li dirigo e loro "Oh happy day.... e sembravi tosta.... oh Christmas day..... ed invece eri una schiappa.... oh Jesus!".




Diciamo che sono una che se la sa cavare egregiamente in tutto ma nei rapporti umani ci metto troppo pietismo fuori luogo, quella glassa melensa che non ci sta, soprattutto quando ti trattano a ginocchiate nei reni.
Della serie: vai, accanisciti. L'altro, che di solito ha fatto un master in cattiveria, che fa? S'incarognisce e picchia duro. E io sotto....patapam patapam patapam...

Finchè, prima del colpo finale, si vede la mia manina emergere da sotto terra e ZAP! comincio a menare che è una brutta roba anch'io.
Morale: se mi va grassa passo per STR. Finalmente! Solo che l'altro la fa franca e riversa su di me tutte le sue colpe. Sconfitta miseramente anche stavolta.

E poi sono antica. Ma roba da museo archeologico! 'Na mummia.
Un esempio? Sabato sono andata a prendere un caffè con delle amiche. Amiche.... conoscenti, le frequento da poco. Brave ragazze, posate, pulite, normali insomma. Si parlava di cose personali, ma io a voce non riesco ancora a dire di me, specie a gente che non considero "intima", ma sanno che sono da sola da pochissimo tempo.
Bene, l'argomento è andato su quando anche loro si erano lasciate. Vi dico quali sono state le soluzioni: 

- Chiodo scaccia chiodo

- Rapporti intimi con l'ex anche se si erano mollati

- Confidenze con l'ex riguardo i nuovi amori con dovizia di particolari anche piccanti

- Andare a ballare "per conoscere"

- Avere rapporti con un uno anche se non lo si ama perchè "ci sono esigenze fisiche"



 

 


Questi "consigli" li avevo già sentiti qualche anno fa e mi sono intristita nel rivedermi nuovamente in questo giro. Sono riuscite a scandalizzarmi e vi garantisco che non è facile, non sono Santa Pitunpi.
Solo che, a parte elargire "quella cosa" a destra ed a manca, io mi dico ma.... perchè uno non può starsene tranquillo ed aspettare di sentirsi di fare determinate cose che non per forza debbano riguardare un altro nella nostra vita?
Perchè dobbiamo far finta di star bene, che ci guadagnamo ad andare a letto con uno che non amiamo? Va bè, potrai anche dimenticarti di lui (se ci riesci) in quei pochi minuti (qualche ora se hai sottomano Sting - lui dice che dura ore  -), ma poi?

Farlo con l'ex che magari l'ha pure mollata è davvero edificante...
Chissà che bello vederle per locali che sembrano dei sub con lo scandaglio a caccia del pesce da tirare in secca.
E stupenda la telefonata all'ex "Ciao, questa devo troppo dirtela: lui è uno che quando....no? è una bestia... devi sapere che bla bla bla e poi mi rigira e bla bla bla".

Loro sono STR, toste e libere. Ed io, fa niente, piuttosto  rimango un fossile del paleolitico. Fesso, per giunta.



 

15 commenti:

  1. ciao Pitu! (pitu è puffo in spagnolo ^__^   non c'azzecca nulla ma ha un bel suono!)
    Ho letto ciò che hai lasciato sul mio blog e,di conseguenza, sono andata a rileggere il "novembre"...
    bhe...cosa dire...non è che a tradirlo ora starei meglio...ma sicuramente, a farmi tanti scrupoli per una persona cosi', non ci ho guadagnato.
    So che feci la scelta giusta,al tempo...ma ora? Per come sono stata trattata,lui non meritava tanto riguardo...Con me non ne ha avuto neanche un po'.
    In questi momenti mi vengono pensieri sciocchi..andrei li' con una ruspa a buttargli giù casa,lo chiamerei e gli vomiterei addosso tutte le parolacce che conosco,lo prenderei a calci nel sedere da qui all'eternità..
    poi però passa tutto questo..mi prende un blocco allo stomaco e la gelosia ha il sopravvento.
    Passerà 'sto periodo...passerà cazzarola..

    Grazie per le tue parole,davvero
    S.

    RispondiElimina
  2. ahahahahah molto divertente anche perchè in molte cose mi sono rivista...fa piacere sapere che in giro ci sono altre "fesse"

    RispondiElimina
  3. Aunque la mosca se vista de seda, mosca se queda...che è un pò come dire che ognuno dovrebbe rispettare se stesso al punto da nn cambiare, perché forse è più divertente è semplice essere Str... ma esserlo per finta nn è la stessa cosa ;)

    Baci Pit :)

    RispondiElimina
  4. Mi aggiungo anche io alla schiera delle fesse...potremmo fondare un club...''fesse e fiere di esserlo''!!!
    Perchè se devo cambiare me stessa in quella direzione...beh,no,grazie...fessa a vita!!
    Bel blog...passa da me ^^

    RispondiElimina
  5. Ognuno ha il suo stile. Una mia carissima amica (che avevo tra l'altro corteggiato a lungo, e non me l'aveva data: una delle poche fedeli), essendo stata malamente lasciata dal pluriennale fidanzato per il quale aveva davvero sagrificato la vita, si era risolta a diventare stronza e troia. Lei che non l'aveva mai data a nessuno - se non al legittimo - voleva cominciare ad andare con tutti.

    Io la disillusi. La misera aveva trentatrè anni al momento della risoluzione. Troppo tardi. Non si diventa troie a quell'età. Bisogna correttamente cominciare a diciotto, ed allora - con applicazione e costanza - si può davvero diventare troie. Se si è state ragazze per bene fino ai trenta, oramai è andata. Una è così, e non c'è più nulla da fare.

    Lo stesso vale per la stronzaggine e per la maleducazione: o ci sono o non si riescono ad innestare su di un animo non preparato.

    RispondiElimina
  6. Sai che pero' comincia ad essere tardi per me..ho 25 anni.. Spesso pero' mi rendo conto che sto iniziando il mio pessimo atteggiamento ed allora cerco di risolvere..taccio 5 secondi, e poi riprendo a parlare cercando di essere meno tagliente possibile. Sono certa anche io che il mio sia stato un carattere indotto..ma sotto sotto mi piace..e' una corazza, e attraverso questa posso osservare il mondo..ma ahime la corazza non fa avvicinare il mondo.. arma a doppio taglio.. Ma ci sto lavorando sopra
    Devo solo cercare di badare meno alle espressioni del volto, alle sensazioni che a pelle mi vengono trasmesse e al modo in cui mi parlano.. roba da niente, eh?
    Un saluto
    Ayu

    RispondiElimina
  7. ma che tenera! Tu fai a modo che tanto lui si diverte per tutti e due. Prova a farti un giro dal venerdi alla domenica ke lo becchi con le mani nella marmellata

    RispondiElimina
  8. Pit...peccato deluderti, ma stronze si nasce e non ci si diventa, neanche con un master!!!!!
    ;D

    RispondiElimina
  9. Mi spiace.. non c'è nulla da fare... io ci sto provando da 54 anni e non mi riesce.. in caso a te riuscisse.. bhè mandamo una mail ed il manuale del corso in PDF!

    RispondiElimina
  10. Mo_na o Mo_sca.
    Il senso è lo stesso ;)

    Baci Pit :)

    RispondiElimina
  11. Ma qui siamo un esercito di mancate str! Quindi, come si suol dire puoi consolarti. STRepitoso Beer, con cui sono assolutamete d'accordo: o si nasce o non ci si può inventare nella maturità. Anche perché si rischia troppo: si sbaglia modi, comportamenti, si vomita sul divano dell'ex mentre ci racconta i suoi dimenamenti con una diciottenne, e se ci va bene si aggancia un settantenne che ci chiede di fargli la punturina lì per funzionare. Non ho capito poi quali sarebbero i vantaggi delle STR, le quali alla fin fine sono perennemente in caccia di un povero STR evidentemente da STRapazzare.
    Paola

    RispondiElimina
  12. resti sempre fedele alle tue idee,
    sei ingamba!
    un abbraccio
    Buona serata!

    RispondiElimina
  13. Sull'autostima ed il sano egoismo ci sto lavorando :-)

    Sullo star bene, anche. Purchè non nuocia gli altri.

    RispondiElimina
  14. non deve nuocere agli altri, ovvio, ma difficilmente penso che succeda nell'ordine della quotidianità a meno che tu sia così ingorda che calpesti tutti pur di ottenere il massimo.
    Da quel poco che ho letto di te non mi sembri questo genere di persona. quindi vai tranquilla

    e cerca sempre rapporti equilibrati dove ciò che dai torna, non perchè quando si ama si deve pretendere qualcosa in cambio ma proprio perchè è giusto  che i rapporti siano equilibrati.

    altrimenti non stai bene tu e non sta bene l'altro.

    RispondiElimina