giovedì 31 dicembre 2009

Buon Anno!



Non sono gli anni ad essere buoni o cattivi, ma gli uomini.




CHE IL 2010 SIA UN ANNO POSITIVO PER TUTTI QUELLI CHE LO MERITANO!
 

domenica 27 dicembre 2009

Ecco il Natale





Sono le 22,40 di stasera e rientro trafelata dal giretto col mio misto segugio/spinone detto anche "segone" o "spinugio" (vedi foto).

Guido, chiamato così in onore a quella t.d.c. del mio ex capo (non siamo più a Natale e, siccome il prete mi ha detto che devo confessarmi più spesso, devo peccare se no che capperi gli racconto??), ma anche perchè al canile l'avevano appellato col nome più banale che si possa dare ad un cane, cioè "Fido", dicevo, Guido, che è un anarchico indisciplinato, mi strattonava come al solito (è lui che porta a spasso me e mi sto organizzando per andare anch'io a quattro zampe).



Foto varie 029


Arrivati davanti alla porta automatica del garage ci facciamo da parte perchè sta uscendo un mio vicino in macchina e subito dopo la porta inizia a richiudersi. Ovviamente non ho con me il telecomando, per cui mi affanno a cercare le chiavi nella tasca del cappotto e poi inserire quella giusta nel toppa. A voi sembra facile, ma provate a farlo con un cane di 30 kg che vi gira intorno, tira e che col suo guinzaglio v'insacca come un salame!

Mentre mi contorco alla ricerca delle chiavi, sento il motore dell'auto appena uscita alle mie spalle e la porta automatica che, con uno scatto, comincia a riaprirsi. Il mio vicino, molto gentilmente, ha usato il suo telecomando.
Guido ed io ci guardiamo increduli, i nostri vicini sono tutti degli snob e la maggior parte non mi saluta nemmeno, figuriamoci.

Mi avvicino al lunotto posteriore e ringrazio con la mano alzata ed un sorriso che spero si veda dietro la sciarpa rossa che, per il freddo, mi copre metà viso.  
Poi mi giro di scatto perchè non voglio veda le lacrime che la sua gentilezza mi ha provocato.

venerdì 25 dicembre 2009

Doni

CHE VI HA PORTATO BABBO NATALE?

Volete sapere l'ironia della sorte? A me sono arrivati  3 (dicasi tre) completini intimi sexy da urlo... mai successo quand'ero fidanzata...
 ma che, lo fanno apposta??



martedì 22 dicembre 2009

Indulgenza


IN QUESTO NATALE VORREI CHIEDERE PERDONO A TUTTE LE PERSONE CHE  INVOLONTARIAMENTE HO OFFESO O FERITO.

MENTRE, PER LE PROVOCAZIONI VOLUTE, FATEVENE UNA RAGIONE: NON SONO UNA CHE  FA DEL MALE GRATUITAMENTE, QUINDI VUOL DIRE CHE CE N'ERA MOTIVO. 
IN QUEL CASO NON PRETENDO LE SCUSE, ANZI, NON M'INTERESSANO. BASTEREBBE UN SORRISO, UNA BATTUTA, UNO SGUARDO. CAPIREI.

SE MAI, CHIEDANO VENIA QUELLI CHE DICONO CHE DOBBIAMO ASPETTARE COL MITRA I PROFUGHI PER ABBATTERLI, CHE I NERI SONO SPORCHI, CHE I MAROCCHINI SONO TUTTI TERRORISTI.

E PERMETTETEMI UN DESIDERIO: RICORDIAMOCI DEI BIMBI E DEGLI ANIMALI ABBANDONATI. IO NON POSSO MOLTO, MA BASTA DAVVERO POCO.


primo_piano_906[1]


BUON NATALE A TUTTI

 

giovedì 17 dicembre 2009

Pericolo radiazioni


Voglio dire ad ANONIMO che è bello sapere che c'è qualcuno che mi pensa.

Bravo/a, hai costanza e verrai premiato/a!

E, mi voglio rovinare come dicono i venditori, te ne dico anche un'altra: se chi c'è dietro i commenti anomini è qualcuno di quelli che penso, ti capisco.

 



Ci dev'essere, in quella zona, una specie di fuoriscita di imbecillaggine, tipo... radiazione di idiozia allo stato puro superiore alla soglia massima che il cervello umano può sopportare, che fa sì che i vari dipendenti di cantine, salumifici e produttori di confezioni varie, siano stati gravemente contagiati e che soffrano di coglionite acuta. Guarda che puoi fare causa per danni da lavoro, sai?





Comunque siete in buona compagnia, non a caso c'è spesso il connubio vinello e mortadella... una Favola!







Comunque, statevene nella vostra melma, non rompete le palle su questo blog oppure fatelo firmandovi.  

Copio/incollo lo sfogo di una mia ex alunna di spagnolo, che adesso lavora a Londra e che, un paio d'anni fa, era impiegata presso un'azienda vicina ad mio ex posto di lavoro:

 



"Ho potuto vedere e sperimentare, sulla mia propria pelle, quanto l'essere nelle grazie dei capi, e non tanto dei capi supremi, perche' quelli neanche ti guardano (di solito non sanno nemmeno che esisti...), ma piuttosto quelli "di mezzo", sia molto piu' importante che essere bravi! L'importante e' che tu faccia quello che loro vogliono e li metta su un piedistallo... E' successo anche a me. E' gente che non accetta di mettersi in discussione e di imparare qualcosa (e infatti, ci sono aziende che falliscono, per merito di questi capi eccellenti, che sanno tutto loro...)
Purtroppo pero' c'e' bisogno dello stipendio...
La cosa peggiore, poi, sono i colleghi che lavorano contro... Quando si sentono "capetti", ci tengono a tenere gli altri sotto pressione. Forse per dimenticare che, a piani piu' alti, devono leccare i piedi e farseli mettere in testa... A me e' capitato piu' volte, non ti dico lo schifo che mi fa certa gente falsa e leccapiedi dei capi... Plastas de m..... E anche a me e' successo esattamente come a te, di essere messa alla porta dalla sera alla mattina, e nonostante le mie richieste, fatte con estrema tranquillita' e buona educazione, di darmi delle spiegazioni per questo gesto, mi sono sentita dire solo fanfaronate (o meglio, str...ate) tipo "mah, cosi', in generale, sembra che non si sia inserita nelle mansioni, nell'ambiente..." e a quel punto io ho risposto che quella non era una risposta, visto che non voleva dire niente, e che si spiegassero meglio, e il risultato e' stato che si stavano anche alterando... La lettera in cui mi si comunicava che il mio periodo di prova non aveva avuto esito positivo non l'ho firmata (non possono obbligare la persona a farlo). Certo, e' stata una bella presa per il c... quella di chiamare "periodo di prova" quello che di fatto sara' solo un periodo in cui ti tengono per un picco di lavoro, ma ti assumono come dipendente con periodo di prova, perche' cosi' non pagano i costi dell'agenzia interinale e tu non cerchi un altro posto nel frattempo, perche' pensi di averne trovato uno fisso!

All'epoca avevo avuto sospetti che fossero state due mie colleghe di allora a riferire cose non belle sul mio conto al capo, perche' lui non c'era mai in ufficio e queste due erano il suo riferimento. Il capo non aveva una mezza idea di quello che facevo io in ufficio, tant'e' vero che credeva che io stessi lavorando prevalentemente con queste due, mentre io lavoravo prevalentemente con altre colleghe, questo per dire quanto ne sapeva di quello che si faceva in ufficio!
Inutile specificare quanto erano ruffiane con il capo, del quale poi sparlavano con gli altri colleghi... E avevo notato che queste due non mi avevano in simpatia... In poche parole, per conto mio sono andate a raccontargli delle str...ate loro.
Comunque, per fortuna si tratta di cose passate..."


M.

 

lunedì 14 dicembre 2009

Pitunpi - il cartone animato

Vi ho mentito.

Non è vero che non sono invidiosa. Lo sono eccome. Degli STR...

VOGLIO ESSERE STR.....! Vi prego di aiutarmi a fare un corso accelerato di
bastardaggine
senza ritorno allo stato babbeo che fin dalla nascita mi ha fasciata come un guanto stretto stretto.
Pure quando m'incazzo se uno arriva e mi dice una parolina qualsiasi io mi sciolgo. Non è normale. Il bello è che il contrario di STR non è BUONA, io non sono "buona", io sono fessa. Essere buoni è un'altra cosa, significa essere nobili d'animo ma conoscere anche dei limiti, io sono NO LIMITS, soprannominatemi SECTOR d'ora in poi!

Quando uno mi conosce, dopo un pò fa: "e pensare che..." ed io continuo per lui, alzando gli occhi al cielo "...sembravo così tosta" e l'altro "eh infatti... invece....". E invece... che ti devo dire.
Ultimamente è un coro gospel. Ho deciso di riunirli e fare un bel concerto di Natale, io li dirigo e loro "Oh happy day.... e sembravi tosta.... oh Christmas day..... ed invece eri una schiappa.... oh Jesus!".




Diciamo che sono una che se la sa cavare egregiamente in tutto ma nei rapporti umani ci metto troppo pietismo fuori luogo, quella glassa melensa che non ci sta, soprattutto quando ti trattano a ginocchiate nei reni.
Della serie: vai, accanisciti. L'altro, che di solito ha fatto un master in cattiveria, che fa? S'incarognisce e picchia duro. E io sotto....patapam patapam patapam...

Finchè, prima del colpo finale, si vede la mia manina emergere da sotto terra e ZAP! comincio a menare che è una brutta roba anch'io.
Morale: se mi va grassa passo per STR. Finalmente! Solo che l'altro la fa franca e riversa su di me tutte le sue colpe. Sconfitta miseramente anche stavolta.

E poi sono antica. Ma roba da museo archeologico! 'Na mummia.
Un esempio? Sabato sono andata a prendere un caffè con delle amiche. Amiche.... conoscenti, le frequento da poco. Brave ragazze, posate, pulite, normali insomma. Si parlava di cose personali, ma io a voce non riesco ancora a dire di me, specie a gente che non considero "intima", ma sanno che sono da sola da pochissimo tempo.
Bene, l'argomento è andato su quando anche loro si erano lasciate. Vi dico quali sono state le soluzioni: 

- Chiodo scaccia chiodo

- Rapporti intimi con l'ex anche se si erano mollati

- Confidenze con l'ex riguardo i nuovi amori con dovizia di particolari anche piccanti

- Andare a ballare "per conoscere"

- Avere rapporti con un uno anche se non lo si ama perchè "ci sono esigenze fisiche"



 

 


Questi "consigli" li avevo già sentiti qualche anno fa e mi sono intristita nel rivedermi nuovamente in questo giro. Sono riuscite a scandalizzarmi e vi garantisco che non è facile, non sono Santa Pitunpi.
Solo che, a parte elargire "quella cosa" a destra ed a manca, io mi dico ma.... perchè uno non può starsene tranquillo ed aspettare di sentirsi di fare determinate cose che non per forza debbano riguardare un altro nella nostra vita?
Perchè dobbiamo far finta di star bene, che ci guadagnamo ad andare a letto con uno che non amiamo? Va bè, potrai anche dimenticarti di lui (se ci riesci) in quei pochi minuti (qualche ora se hai sottomano Sting - lui dice che dura ore  -), ma poi?

Farlo con l'ex che magari l'ha pure mollata è davvero edificante...
Chissà che bello vederle per locali che sembrano dei sub con lo scandaglio a caccia del pesce da tirare in secca.
E stupenda la telefonata all'ex "Ciao, questa devo troppo dirtela: lui è uno che quando....no? è una bestia... devi sapere che bla bla bla e poi mi rigira e bla bla bla".

Loro sono STR, toste e libere. Ed io, fa niente, piuttosto  rimango un fossile del paleolitico. Fesso, per giunta.



 

domenica 13 dicembre 2009

Canto a squarciagola

O mia bela Maduninaaaaa
che te brillet de lontaaaaan
tuta d'ora e piscinina,
ti te dominet Milaaaan
sota a ti se viv la vita,
se sta mai coi man in man
canten tucc "lontan de Napoli se moeur"
ma po' i vegnen chi a Milaaaan




6a00c2252010208fdb00d414393adc3c7f-120si
 

giovedì 10 dicembre 2009

Siete falsi




Non ho mai ricevuto tanta solidarietà come da quando mi hanno licenziata e stanno rincarando la dose adesso che mi sono lasciata col mio compagno. E' quella fratellanza che molte donne danno ad altre donne nei momenti sfigati della vita.
Cioè, se le vedono felici e contente non c'è dubbio che si avvicinino e ti dicano "Ti vedo in forma, si vede proprio che stai bene!".
Ti vengono sotto quando sei in un periodo "cesso", tipo sei stata dal parrucchiere e sembri un paggetto, hai dei chili in più oppure trenta centimetri di filo spinato sulle gambe. C'è sempre quella che ti dice "Cazzo hai fatto ai capelli?" oppure "Mamma mia se ti sei allargata!".

Insomma, ci sono le carpe diem dell'attimo "NO", te lo spiattellano in faccia, ti rigirano il coltello nella piaga e ci spargono sale.

 Voi ci credete se vi dico che in tre anni e mezzo non mi hanno mai mai mai chiesto nulla di me e di lui? Un come va tra voi, una cavolata qualunque. Nisba. Ci ignoravano ostentatamente e, lo intuivo, ci invidiavano molto.  Non chiedendo niente era come non ufficializzare la nostra storia, non considerarla, non renderla reale.

I  maschietti, invece, si erano sentiti offesi perchè io non ero più "sulla piazza" e loro non potevano più farmi le battutine a sfondo sessuale. Vi lascio immaginare da che razza di infelici ignoranti meschini paesanotti ero circondata.



Io non avevo certamente bisogno della loro approvazione ed adesso, men che meno, delle loro false ed ipocrite manifestazioni di solidarietà. Non m'interessa minimamente che mi dimostrino dispiacere che so non essere sincero, anzi, ci stanno godendo parecchio e, se proprio avevano da mettermi in guardia su di lui, potevano farlo quando era tempo, adesso è inutile. L'amicizia si dimostra quando è il momento, non a scoppio ritardato.



Ieri ho messo a posto un  pò di gente, non voglio più sentire nemmeno la mosca che vola sulle mie faccende private e, se ancora qualcuno di loro non ha capito e mi legge, vorrei fosse chiaro che mi hanno stufato e che devono rispettare i sentimenti della gente. Guardate, cambio anche giorno per fare la spesa così spero di non incrociarvi più. Quello che avete da dire a lui, ve lo ripeto, se avete le palle, cosa improbabile, glielo dite in faccia, okay??

So che per voi il rispetto è un concetto astratto, voi che ancora al mattino dovete offrire il lato B  a quei negrieri che vi fustigano e per mia fortuna io sono lontana mille miglia dal vostro orrendo cosmo, fatto di gente deprimente come voi.
Ho i miei problemi, senz'altro, ma non baratterei la mia vita con la vostra nemmeno per tutto l'oro del mondo perchè siete falsi come una banconota da venticinque euro.
Quindi....

 



....TOGLIETEVI LA MASCHERA E FATELA FINITA!
 

martedì 1 dicembre 2009

INVITO

PDF__Pieghevole_serata_4.12.2009









 


CLICCATE SOPRA IL PDF E LEGGETE LE DUE PAGINE. NELLA PRIMA, GRAFICA, C'E' LA CITTADINA IN CUI SI TERRA' LA SERATA, SCORRENDO IN BASSO IL PROGRAMMA CON LE PERSONALITA' CHE INTERVERRANNO.
CI SONO ANCH'IO.... PER FORZA, SONO STATA IO AD ORGANIZZARLA.......HEHEHE
.....INDOVINATE CHI SONO??

SE VOLETE, CLICCATE ANCHE SOTTO ED ANDATE AL LINK DEL COMUNE OSPITANTE:
http://www.comune.mirandola.mo.it/news/una-serata-per-dire-no-alla-violenza-sulle-donne
 


CE L'HO FATTA!