sabato 13 giugno 2009

Arrieccome

Ciao ragazzi,


non mi siete mancati :-)


Ho letto i vostri commenti e vi ringrazio di ciò che mi avete scritto. Ho scoperto che due di voi sono marchigiani e che una addirittura ci vive.... un'invidia infinita.



Dunque, le Marche. Adesso non voglio generalizzare perchè è una vasta regione ed io sono stata a Marotta, ma qualcosa l'ho capita e ciò che ho visto ha confermato l'idea che mi ero fatta quando ci passavo per andare in Puglia e dal finestrino dell'auto guardavo in su ed ammiravo la curva dolce delle colline, la geometria delle coltivazioni, i suggestivi casolari. Ne intuivo la vista mozzafiato, mari e monti.


Mostra immagine a dimensione intera


E' una regione bastarda, nel senso che è ibrida, tutto e niente. E' emilia, lazio, toscana, messi insieme. E' sud allo stato puro, dalle case, alle strade, alle persone. E' gente normale, nè troppo cordiale nè eccessivamente scorbutica. E' fare le cose bene ma non troppo, è non stress, è non pretesa.


Noi al nord siamo incasellati nel volere a tutti i costi produrre e primeggiare. Una vita assurda. Sì, le cose, per essere in Italia, funzionano, ma a quale prezzo.


In emilia le donne sono acide, sgomitano per emergere nei loro lavori insignificanti, "stare a casa da lavorare", come diciamo qua, è un delitto. Con gli uomini sono sottomesse, comunque, e devono mandar giù bocconi amari quasi sempre. Le emiliane al supermeercato chiedono al marito quale detersivo comprare anche se le mutande del ganzo le lavano loro, la confezione d'acqua la mettono nel carrello da sole mentre lui passeggia poco più avanti, braccia intrecciate sul culo.


Sfigate.


Nelle marche non lo so, ma non credo sia così se quello che ho visto è vero, se assomiglia così tanto al sud. Le donne del sud sono più in gamba. E furbe.


Le marche... strupendo il suo mare, cosa che non t'aspetti essendo così vicina alla riviera romagnola, incantevole Urbino, un pò deludente Fano e Senigallia.


Lì andrò a vivere appena potrò.


 


 

23 commenti:

  1. Mmmhhh... Teoria interessante... Io sto al nord ma le mutande mi tocca sempre lavarmele da solo! Disdetta! :/

    RispondiElimina
  2. Sono felice di sapere che sei stata bene ;)

    Buona fine settimana Pit :)

    RispondiElimina
  3. Sono felice di sapere che sei stata bene ;)

    Buona fine settimana Pit :)

    RispondiElimina
  4. Sono contento per Te Pitumpina e bentornata! Mi sei mancata. Davvero :)

    RispondiElimina
  5. Buona giornata Pit e buon inizio di settimana (dura, neh?)

    RispondiElimina
  6. Buongiorno Pit, fortunata sì...lo dico anch'io :)

    RispondiElimina
  7. Ciao Pitunpi
    ben rientrata dalle tue vacanze marchigiane. Da abruzzese le Marche le ho trovate sempre molto simili alla mia regione.

    RispondiElimina
  8. Ciao Pitunpi
    ben rientrata dalle tue vacanze marchigiane. Da abruzzese le Marche le ho trovate sempre molto simili alla mia regione.

    RispondiElimina
  9. Ciao Viandante :)
    Buon inizio di settimana.


    Se trattiamo male la nostra casa, la Terra, che ci rimane?

    RispondiElimina
  10. Ciao Viandante :)
    Buon inizio di settimana.


    Se trattiamo male la nostra casa, la Terra, che ci rimane?

    RispondiElimina
  11. Le Marche non diciamole che siamo in tv (come diceva il grande Nino Frassica :-))) )

    Buon ritorno!

    P.S.

    Mi stronchi così la "mia" Senigallia??? :-( :-OO

    RispondiElimina
  12. Le Marche non diciamole che siamo in tv (come diceva il grande Nino Frassica :-))) )

    Buon ritorno!

    P.S.

    Mi stronchi così la "mia" Senigallia??? :-( :-OO

    RispondiElimina
  13. Ehehehe, a quanto pare ti sei innamorata:)

    RispondiElimina
  14. A me in questo momento piacerebbe vivere in California, altro che. Ciao marchigiana,
    Paola

    RispondiElimina
  15. A me in questo momento piacerebbe vivere in California, altro che. Ciao marchigiana,
    Paola

    RispondiElimina
  16. "Meglio avere un morto in casa, che un Marchigiano alla porta"....hihihihihih...questa la sapevi???? Ciao Pit e ben tornata..

    RispondiElimina
  17. Giacinta: và che da noi si dice meglio un morto in casa che un ferrarese alla porta :-)
    tutto il mondo è paese...

    RispondiElimina
  18. Giacinta: và che da noi si dice meglio un morto in casa che un ferrarese alla porta :-)
    tutto il mondo è paese...

    RispondiElimina
  19. Ben tornata!!

    Povere donne emiliane ;-((

    RispondiElimina
  20. Ben tornata!!

    Povere donne emiliane ;-((

    RispondiElimina
  21. Le Marche (ed in particolare il distretto indicato dalla nostra amica che è differente dal resto delle Marche, essendo molto più omologo alla Romagna per linguaggio e habitus mentale che al resto delle Marche, zona che corrisponde sostanzialmente alla provincia di Pesaro) sono la regione dove ho avuto la fortuna di nascere e crescere e nella quale ritorno molto spesso, essendo ad essa legata direttamente ed indirettamente da affetti ed essendo provvisto - ringraziando gli Dei - in quei colli tanto gradevoli di una confortevole agriturismo personale.

    Sulle donne marchigiane non dico, ma sicuramente la regione è ospitale. Però, come tutti i luoghi di provincia, sono luoghi dove si può andare a vivere, ma ben sapendo che in quei lidi la vita non è troppo differente dalla morte, non essendoci - oltre alla natura - altri stimoli culturali se non rari e concentrati in precisi momenti dell'anno.

    Mi piace quella zona, ma io sono un topo di città.

    RispondiElimina
  22. Le Marche (ed in particolare il distretto indicato dalla nostra amica che è differente dal resto delle Marche, essendo molto più omologo alla Romagna per linguaggio e habitus mentale che al resto delle Marche, zona che corrisponde sostanzialmente alla provincia di Pesaro) sono la regione dove ho avuto la fortuna di nascere e crescere e nella quale ritorno molto spesso, essendo ad essa legata direttamente ed indirettamente da affetti ed essendo provvisto - ringraziando gli Dei - in quei colli tanto gradevoli di una confortevole agriturismo personale.

    Sulle donne marchigiane non dico, ma sicuramente la regione è ospitale. Però, come tutti i luoghi di provincia, sono luoghi dove si può andare a vivere, ma ben sapendo che in quei lidi la vita non è troppo differente dalla morte, non essendoci - oltre alla natura - altri stimoli culturali se non rari e concentrati in precisi momenti dell'anno.

    Mi piace quella zona, ma io sono un topo di città.

    RispondiElimina