mercoledì 8 aprile 2009

U TERREMOTO

Ieri sera per puro caso ero sintonizzata su Striscia: era tutta una propaganda al nostro sommo capo tribù, augh!,  e tutto un paragone con altri terremoti non annunciati del passato.
Come dire: mica solo noi.
Ma vaffanculo!
Non parliamo poi di Vespa e di quell'altro imbecille, del quale manco conosco il nome, quell'emerito nessuno di canale 5.
Sciacalli.
Ed il calcio, verso mezzanotte, andava commentato, che scherzi! Tutti con l'ipocrita banda nera al braccio, ma tutti a sbattersene le palle dell'Abruzzo.



Un amico, Breddy, fa notare sul suo sito che Mercalli, già ad inizio secolo, asseriva di poter prevedere i terremoti. Cito:


"La sismologia non sa dire quando, ma sa dire dove avverranno terremoti rovinosi, e sa pure graduare la sismicità delle diverse province italiane, quindi saprebbe indicare al governo dove sarebbero necessari regolamenti edilizi più e dove meno rigorosi, senza aspettare che prima il terremoto distrugga quei paesi che si vogliono salvare” (Giuseppe Mercalli, su Rassegna nazionale, dopo il terremoto del 1908)


Non è questione di polemica, lo so che adesso bisogna agire e piangere i morti, ma non posso fare  a meno di chiedermi perchè la vita umana vale così poco.



 

11 commenti:

  1. Cercano di fare audience anche strumentalizzando le tragedie...

    RispondiElimina
  2. Il principale problema non è nuovo purtroppo: l'Italia è una repubblica fondata sul...mattone. Si costruisce senza criteri antisismici in zone a rischio sismico. E poi si piangono le molte vittime: che ipocrisia!
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Ciao Pitunpi
    che Vespa da aquilano voglia fare sciacallaggio sul dramma dei suoi concittadini mi pare pretestuoso. povero Alessio Vinci anche lui messo nel tritacarne.

    e non volevi fare polemiche. ;))

    Un saluto da un ferito ma indomito Abruzzo

    Alex

    RispondiElimina
  4. ...Il nano con il cappello da V.F. che abbraccia una vecchina disperata mi ci mancava... ho vomitato alla sua vista, quasi...

    Ciao superPit

    RispondiElimina
  5. Purtroppo le vite umane valgono molto poco non solo in Abruzzo ma in molte altre parti del mondo dove valgono ancora meno, molto meno.
    Perchè?
    Perche siamo dei cretini.
    Ciao

    RispondiElimina
  6. Quale che sia il governo in corso, l'idea di "prevenzione" è una di quelle che noi italiani comprendiamo poco. Apparentemente prevenire costa, ma quanti disastri potrebbe evitare?

    RispondiElimina
  7. Sì, nn facciamo polemiche, fa nulla...tanto nn si torna indietro ma chi ha sbagliato, chi è stato superficiale, chi ha deciso a priori di nn intervenire...chi ridarà mai a questi poveri padri le vite dei loro figli? Chi ai figli quelle dei padri? Chi metterà mai a tacere tanto inutile dolore?
    Nn ho parole...solo grande, immensa delusione...

    Buona Pasqua serena e lieta Pit, un sorriso al piccolo Emanuele Pahm :)

    RispondiElimina
  8. ...resta il fatto che una sola vittima è tragedia, mentre centinaia sono soltanto numeri; l'esperienza insegna.
    I veri sciacalli sono loro, che di una sciagura fanno audience.

    RispondiElimina
  9. Non dirlo troppo ad alta voce che ti denunciano per procurato allarme eh! :P
    :-( Sob

    RispondiElimina
  10. In sicilia è stato fatto...nel 2003
    puoi guardare sul mio blog ...
    ho appena linkato qualche notizia sulla sismicità in Sicilia e il terremoto del 1908 :)

    RispondiElimina