giovedì 30 aprile 2009

LAVORATORI

Mi sono chiesta:


HA ANCORA UN SENSO LA FESTA DEI LAVORATORI DOPO CHE CI HANNO TOLTO TUTTI I DIRITTI ACQUISITI IN DECENNI DI LOTTE, PRIMO FRA TUTTI QUELLO DELLA CONTINUITA'?


Sembriamo tanti dementi...


Ma  che festeggi imbecille!?


13 commenti:

  1. Festeggiamo quel poco che c'è rimasto... :-S
    Sperando rimanga almeno quello... :-|

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo.
    Aggiungo inoltre che da diversi anni ormai per il primo maggio si organizzano solamente iniziative "ricreative", la politica la vera politica latita. Lo stesso concerto del 1° maggio è un concerto come tutti gli altri solo che è gratis e raggruppa diversi cantanti e gruppi e non serve affatto a rinsaldare i rapporti tra i sindacati e i giovani, rapporti che possono essere sviluppati solo se i sindacati portano avanti una politica che tenda veramente a soddisfare le esigenze dei giovani.
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Io dico di tenercela stretta, come festa, in un periodo in cui bwssuna certezza o garanzia sembra al riparo da tentazioni autoritarie. Poi, sarà anche vero che il concerto è solo un concerto, ma personalmente preferisco vedere le piazze piene di gente in festa che vuote sotto il controllo dei militari........

    RispondiElimina
  4. Masso: questo è proprio un accontentarsi che non giova a nessuno. Allora, va bè, meglio di un calcio in bocca..

    RispondiElimina
  5. Forse il 1° Maggio è importante per ricordare quello che nn deve andare perso, per ricordarci che quando nn si poteva qualcuno alzò la voce, per essere consapevoli oggi di quello che era ieri e di quello che può essere domani...il 1° Maggio è importante perché noi abbiamo poco ma il Mondo è pieno di lavoratori che anno ancora meno o nn hanno niente.
    Domani ricordiamo.

    Buona fine settimana allungata Pit :)

    RispondiElimina
  6. il lavoro serve solo a tenere occupato chi non ha nulla da fare.

    Max Beerbohm

    RispondiElimina
  7. ciao bellissima... non posso che darti ragione

    RispondiElimina
  8. Sono d'accordo. E aggiungo, alla cherubini:

    " no vasco no vasco IO NON CI CASCO "

    mavvaff...

    RispondiElimina
  9. E' triste vedere che nonostante le angherie quotidiane a cui sono sottoposti sia dai sindacati sia dai datori di lavoro, i lavoratori...seguano, come pecore al pascolo, i cortei dell'altra casta.

    RispondiElimina
  10. Una scusa, come tutte le altre.. tanto per far vedere che i trettrè pensano ai lavoratori una volta l'anno.

    RispondiElimina
  11. Aggiungi glitter alle tue immagini
    Anche se commento solo oggi, questa è la migliore vignetta che ho visto per questo amaro Primo Maggio. Pur avendo un impiego statale mi sento vicino a quanti hanno perso il lavoro, soprattutto i lavoratori dell’industria.
    Quello che affermi purtroppo è vero e c’è anche dell’altro. Basti pensare a tutti gli sforzi per disattendere le norme sulla sicurezza nel lavoro e le migliaia di morti sul lavoro.Si cerca, sempre più, di lavorare NON in sicurezza e a spese della vita dei lavoratori]

    RispondiElimina
  12. Forse il termine "festa" crea perplessità, nn bisognerebbe festeggiare, ma nemmeno stare a casa e lamentarsi e basta, perkè così diamo solo una mano in più allo status quo.

    RispondiElimina
  13. Un pò come festeggiare la festa della donna

    RispondiElimina