domenica 8 marzo 2009

Il problema

Noi donne, nei secoli, abbiamo avuto un grosso, enorme, insormontabile problema: quello di dover apparire docili ed arrendevoli a tutti i costi.


Nella maggior parte, parlo del 99,99%, delle interviste che si fanno agli uomini circa come vorrebbero una donna, al primo posto sparano: DOLCE.


Quindi. Se una donna sbotta, magari proprio perchè il marito o fidanzato l'ha tirata scema, si deve  pure sentire in colpa per averlo fatto. E sarà proprio quel marito o fidanzato a darle sistematicamente dell'ISTERICA.



Noi donne non siamo mai state padrone di discutere animatamente perchè pecchiamo subito di aggressività. Se tiriamo un piatto per terra, al culmine dell'esasperazione, ci becchiamo della pazza, se facciamo notare qualcosa, siamo delle rompiballe. L'uomo può ed è una dimostrazione tangibile della sua forza che per anni ha fatto tremare le nostre nonne.



Partendo da questo filone, si snodano tutta una serie d repressioni che tutt'oggi persistono. Incluso quella sessuale. Ci sono gli estremi libertini di quelle che la danno via come il pane e se ne sbattono, le UOMA, come scrivevo in un altro post, e ci sono quelle che, pena passare per zoccole, non osano nemmeno dire al proprio uomo cosa devono fare per farle provare piacere.


Il mito della donna che finge è realtà pura in verità. Ma nella maggior parte dei casi hanno origine sull'equivoco docili ed arrendevoli. Nei secoli.


La donna non deve pretendere di provar piacere. Mai sia. All'inizio, magari. All'inizio gli uomini vogliono delle ninfomani assetate di sesso. Dopo un  pò il mal di testa ce l'hanno loro, il calo ce l'hanno loro. Cala tutto.


E noi, dolci ed arrendevoli, zut. Non possiamo dire: che ti farei oggi. Non sta bene. No fa dolce ed arrendevole.



Il problema... il problema è paragonabile a quello che mi disse un veterinario anni fa a proposito del mio cane di allora, uno yorkshire:


Questa è una razza molto aggressiva ed intelligente. Per fortuna tutto è contenuto in una taglia così minuscola.


13 commenti:

  1. Dovreste reagire se lo ritenete opportuno, anche se il rischio di una battaglia sine die non è per tutti. Però perchè subire?Il compromesso va bene, credo, come nel mio caso, per ragioni economiche, dove devi stringere i denti. Per il resto potrebbe essere un problema di linguaggio: anche per il sesso se ci si accompagna a persone egoiste o ignoranti, è un rischio che si corre quello di rimanere insoddisfatte, deluse e pentite.

    RispondiElimina
  2. La nonna di mio marito (Romagna) dava del "voi" al proprio consorte mentre lui le dava del "tu" e la comandava. Forse qualche progresso c'è stato. Speriamo vada sempre meglio. Ciao.

    RispondiElimina
  3. Ama la tua libertà e difendila da tutto e da tutti; adora la tua autonomia, riparala dal canto delle sirene ricattatrici. Le dipendenze non fanno crescere, aiutano soltanto a smarrire il senso del viaggio.
    Non farti atterrire dall’urto delle tue emozioni ma contamina con l’eco di quel rombo magnifico chi, accanto a te, ha abbassato lo sguardo


    Questo ogni donna, ogni giorno dovrebbe tenere presente....il resto è superfluo ed il giudizio è sempre in gran parte gratuito e severo...capita in chi nn accetta di nn riuscire a plasmare volontà e desideri d'altri.

    Buona serata Pitunpi :)

    RispondiElimina
  4. io la vorrei bella di carattere e che sopratutto sappia far bene l'amore.
    Chiedo troppo? Mesà de sì...

    Buongiorno Pit

    RispondiElimina
  5. AHAHHA dicevo per dire... il sogno di ogni uomo è una donna che in amore non abbia tabù e che faccia l'amore come si deve :-)

    RispondiElimina
  6. Io incazzata divento "Verde"!!!!! ti lascio immaginare il resto.....hihihihihihi

    RispondiElimina
  7. La nostra forza sta tutta nel cervello..noi siamo molto più inteligenti degli uomini :-)
    Ciao...

    RispondiElimina
  8. utente anonimo9 marzo 2009 08:46

    io sbotto e me ne frego , poi però me ne pento perchè non sta bene sbottare così... a volte penso che la colpa sia anche delle donne , molte non sbottano perchè pensano di fare cosa gradita al consorte, affari loro, l'importante è stare bene con se stesse no? a presto
    matildenonloggata

    RispondiElimina
  9. passo per salutarti, non commento nulla di particolare riguardo il tuo post, solo perchè sono daccordissimo con te
    a presto

    RispondiElimina
  10. Secondo me l'uomo non vuole la donna "dolce". La Donna E' una creatura dolce. Poi naturalmente è libera di essere tante altre cose, così come gli uomini, creature diverse, possono essere anche dolci, se sono individui COMPLETI.

    RispondiElimina
  11. Ciao Pitunpi
    dici che la Festa della Donna non ha senso. eppure se guardo alle mie nonne e poi alle nostre madri vedo che qualcosa è cambiato in positivo.
    Pensa che mia nonna era ancora abituata a dividere le porzioni di cibo in base all'età e al sesso. il meglio della carne ovviamente all'uomo.

    ora invece c'è un senzo di maggior uguaglianza. per me è un bene.

    Noi ragazzi già da oggi abbiamo una percezione diversa della donna. io ad esempio nn mi sentirei defraudato di nulla se una donna è mio capoufficio o se la mia collega guadagna almeno quanto me. ci mancherebbe.

    RispondiElimina