martedì 20 gennaio 2009

HALLOWEEN


SUCCESSE AD HALLOWEEN



Vado in un'agenzia per disbrigo pratiche auto e trovo un uomo sulla  quarantina al di là del bancone, anzi, incassato in esso...il bancone è altissimo e la sua sedia oltremodo bassa. Quando arrivo è al telefono ed io intanto che attendo mi guardo intorno, più che altro leggo le locandine esposte.a


Ad un tratto mi giro verso di lui e scopro che mi sta letteralmente divorando con gli occhi. Io distolgo subito i miei, imbarazzata. Lo stesso fa lui.


Quando mette giù la cornetta, mi apostrofa con fare sbrigativo e mi guarda con astio e sufficienza. Mi fa il bollo senza storie e solo dopo aver ottenuto quello che volevo, gli rivolgo un sorriso sornione ed eloquente, come a dire: HO CAPITO.


Ho capito che se avessi potuto mi avresti biiiiiiiip seduta stante, ma siccome sei sicuramente sposato con un'arpia brutta e gelosa che negli anni ti avrà fatto passare la voglia anche solo di guardare una donna, hai sviluppato questa difesa.


E non so se hai capito che tu, homo castratis, non avresti in ogni caso la minima chance di essere guardato due volte. Potevi solo evitare i fare 'sta figura immane. Comprendes?


Ed infatti, puntuale, dal retrobottega spunta la strega di Halloween....



b


C'è qualcuno così maleducato tra voi??

7 commenti:

  1. Tutto mi si può dire tranne che sono maleducata....l'educazione ed il rispetto altrui sono stati tra i pochi principi trasmessimi dalla donna che mi ha messo al mondo, comunemente chiamata madre... con cui non sono mai riuscita ad instaurare un rapporto...mhà, forse mi verrà concessa in un'altra vita, questa occasione...

    RispondiElimina
  2. come dice Dante:"non raggioniam di loro, guarda e passa"...
    meritano di non essere visti :-)
    un caro saluto e
    buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  3. strane vicende...strano mondo no? come stai pitunpi????

    RispondiElimina
  4. Bè, mettila così... si vede che piaci e non è poco...

    Buona giornata simpaticona

    RispondiElimina
  5. Come sto, caro Ste? Da queste parti si dice: come tre su una sedia ed il quarto che spinge...

    RispondiElimina