lunedì 1 settembre 2008

Buon Anno!

Ho sempre pensato che il vero Capodanno non sia a cavallo tra il 31 dicembre ed il 1° gennaio, ma tra il 31 agosto ed il 1° settembre.


images


E' infatti in questa data, dopo che la maggior parte delle persone è rientrata dalle ferie, che si fanno i bilanci dell'anno appena trascorso. Anche chi ha goduto della pausa estiva in maggio o giugno o chi ancora deve staccare per un pò, sente nell'aria questa anticipazione, questa voglia di ricominciare ma anche di fare bilanci e di chiederci cosa siamo riusciti ad ottenere dalla fine della scorsa estate in ambito personale, professionale, economico.


Ci domandiamo se la nostra vita è migliorata o peggiorata negli ultimi dodici mesi e facciamo buoni propositi che chissà mai se metteremo in atto.


Il primo settembre arriva così, in sordina, senza fuochi d'artrificio, veglioni e cotillon, niente zampone e lenticchie, ma la voglia di rinnovarsi è forte perchè parte da dentro e non ha bisogno di festeggiamenti e spumante.


L'anno sembra passato in un lampo ed invece, se solo ci soffermiamo un attimo a pensarci e passiamo in rassegna tutti gli avvenimenti che ci hanno coinvolto, ci rendiamo conto che per superare tutte le avversità vissute ci sono voluti giorni, settimane, mesi. Che la felicità che in certi momenti abbiamo provato è scaturita da importanti accadimenti che ci hanno tenuto svegli la notte, più notti. Che i periodi di incertezza ci hanno logorati per un tempo che sembrava non passare mai. E che le decisioni importanti che abbiamo preso hanno condizionato in modo irreversibile la nostra vita, è quello che oggi siamo e la somma di altre decisioni prese in passato che forgeranno i noi stessi di domani.


Come per tutti i Capodanno che si rispettino, voglio fare un augurio a tutti: cercare di essere più umani, di non vedere nell'altro, fino a prova contraria, un nemico, di approfondire la conoscenza delle persone e non liquidarle con giudizi sommari, di metterci nei loro panni prima di bollarli.


Buon anno a tutti!     images1


 

Nessun commento:

Posta un commento