mercoledì 6 agosto 2008

Libri s-consigliati

 


Si parte, ci si sdraia sotto l'ombrellone variopinto,  ci si fa cullare dalle onde in una comoda barca, ci si siede all'ombra di un albero frondoso, ci si corica sull'erba soffice o si sta addossati al pendio di una morbida collina.... Beati noi!


Non possiamo negare, però, che a volte un pò di noia ci assale, forse perchè si fa fatica in pochi giorni a lasciarsi alle spalle la frenesia di tutti i giorni. Ed allora quale migliore soluzione che portarsi dietro un libro per scoprire altre vite ed altri mondi?


Vi suggerisco alcune letture, elencandovi anche quali sono, a mio modesto parere, le pecche di ciascun libro.durantejd5


ANDREA DE CARLO - DURANTE


Dunque... Durante è il nome di uno dei protagonisti, quindi, sappiatevi regolare. Questo signore di mezza età, assolutamente fuori dagli schemi, a me ha fatto venire l'ulcera. Un nervoso! Col suo fare anticonformista (in soldoni, nel suo menefreghismo) semina, secondo me, scompiglio, sofferenza. E tutti ad amarlo forsennatamente, perchè 'sto cinquantenne fa tenerezza. Addirittura sconvolge la vita dell'altro protagonista che, sì, è vero, non era la sua ideale, ma c'è modo e modo di catapultarsi nell'esistenza degli altri.... inutile dirvi che anche lui finisce in sua adorazione..Mah! Lo scrittore è comunque molto bravo con le parole ed il libro coinvolge il lettore fino alla fine... anche se non c'è una vera "fine".


Da leggere


CARLOS LUIS ZAFON - L'OMBRA DEL VENTO


Un bambino di undici anni a cui viene svelato un segreto: l'esistenza del "cimitero dei libri". Suo padre lo invita ad adottare un libro morto  e da lì si snoda tutta la trama. Il romanzo ha sucitato in me tanta curiosità generata dalla suspence che gli aleggia intorno, pagina dopo pagina. Peccato che il finale sia così scontato e prevedibile...


Da leggere 3


PULSATILLA - GIULIETTA SQUEENZ


Esilarante storia di una bambina estremamente dotata, ma inesorabilmente sottovalutata , che diventerà una giovane donna frustrata.


Da leggere 2FRANK McCOURT - LE CENERI DI ANGELA


Sia dal punto di vista letterario che da quello umano, uno dei migliori libri letti nella mia vita. Uno stile originale ed impeccabilmente chiaro. La storia vera, auotobiografica, di un bambino irlandese, di famiglia cattolica, povero in canna. Intanto che leggevo mi chiedevo com'è possibile che siano successe ed ancora succedano certe cose, che ci sia tanta miseria, cattiveria, indifferenza.


Buona lettura e ricordatevi che, per brutto che sia un libro, è sempre meglio averlo letto... almeno le prime pagine...



 


 

Nessun commento:

Posta un commento